Recensione Acer Predator 17: quando il gioco si fa duro…


Recensione Acer Predator 17
– Acer Predator 17 è un possente notebook da gaming con capacità hardware notevoli da vera workstation, in un corpo tutt’altro che portatile e con prezzi non proprio alla portata di tutti.

Se cercate una macchina per giocare, siete di fronte a un vero e proprio pezzo da novanta, ma vediamo tutto nel dettaglio all’interno della nostra recensione.

Video recensione Acer Predator 17

Unboxing

La confezione di Acer Predator 17 contiene, oltre al PC, un alimentatore molto ingombrante, degli adattatori per le prese straniere e un utile accessorio per migliorare il raffreddamento del computer: è possibile, infatti, sostituire il lettore Blu Ray grazie a un semplice pulsante, con una ventola di Cooler Master che permetterà all’aria fresca di convogliare verso i componenti interni.

17AcerPredator17

Purtroppo Acer non ci ha fornito il suddetto componente, di conseguenza non ci è stato possibile testarlo.

Design e Materiali

Acer Predator 17 è un portatile decisamente poco portatile, ma ce l’aspettavamo, considerando le caratteristiche tecniche di questa macchina difficilmente è possibile fare di meglio sotto quest’aspetto.

Parliamo di un notebook che pesa ben 4Kg, con uno spessore di circa 4cm, insomma pensare di portarselo in giro in modo agevole risulta davvero molto difficile.

02AcerPredator17

Le linee sono quelle di un portatile da gaming, molto poco sobrie ma è giusto che sia così. Ci sono inserti rossi che coprono le prese d’aria poste sul retro e le casse poste nella parte anteriore, il logo predator sul coperchio del notebook, invece, trionfa in bella vista contornato da due led sempre di colore rosso che si illuminano durante l’utilizzo del device. Anche l’enorme e comoda tastiera vede degli inserti rossi per i tasti da gioco “wasd” e le frecce direzionali, con una retroilluminazione separata che è possibile gestire grazie al software predator sense.

05AcerPredator17

Per quanto riguarda i materiali utilizzati sono plastici e opachi, non lasciano impronte e il tutto risulta abbastanza solido. L’unico appunto da fare riguarda il pannello del display che flette non poco nel momento in cui lo spostiamo.

Hardware

Mettetevi comodi, perché l’hardware è da capogiro. La CPU è un Intel Core i7-6700HQ, nella nostra versione accompagnato da addirittura 64GB di RAM DDR4 (4 banchi da 16), un SSD PCI-E da 512GB in accoppiata con un hard disk da 1TB, una scheda video Nvidia GeForce 980M con 4GB di memoria GDDR5 che lavora per svolgere i compiti graficamente più pesanti, altrimenti è sempre presente la scheda video integrata Intel HD 530.

11AcerPredator17

L’aspetto fondamentale di questo notebook è, ovviamente, la scheda video: la Nvidia GeForce 980M è una scheda grafica a 28nm con architettura Maxwell, la GPU ha un clock di 1038MHz (più boost), 1250MHz per la memoria. Non è ai livelli, chiaramente, della GTX980 da desktop, montata tra l’altro nell’Acer Predator 17x, ma per capire la potenza grafica di questo notebook basti pensare che supera nei benchmark la GTX960, altra scheda grafica da desktop di fascia medio-alta di non molto tempo fa.

Non è finita qui, Acer Predator 17 può anche contare su Wifi a/b/g/n/ac 866Mbps, sulla destra troviamo una Gigabit Ethernet, una display port full size, una porta HDMI, due porte USB 3.0, di cui una dedicata alla ricarica, e addirittura una porta USB Type-C. Sulla sinistra, invece, troviamo la presa per l’alimentatore, altre due porte USB 3.0, il lettore di schede SD e due jack separati da 3.5mm, uno per le cuffie e uno per il microfono.

15AcerPredator17

La tastiera è davvero molto comoda, compresa di tastierino numerico e cinque tasti programmabili come macro sulla sinistra, a cui è possibile cambiare configurazione tra alcune pre-impostate attraverso un tasto dedicato, il tutto è configurabile con un software di cui parleremo in seguito.

Il touchpad è largo e comodo, purtroppo però non è in vetro, quindi per quanto possa essere comodo non è veloce e preciso come altri touchpad presenti sul mercato. Non ci sono piaciuti molto i tasti destro e sinistro, un po’ ballerini e troppo grandi, insomma consigliamo di accoppiare al notebook un buon mouse, ovviamente da gaming, anche per gli utilizzi non collegati ai videogiochi.

Nota importante: è possibile smontare il portatile e accedere ai vani per sostituire hard disk, RAM, e eventualmente montare un altro SSD PCI-E in RAID con quello presente.

Display e Audio

Acer Predator 17 è possibile configurarlo con display FullHD o 4K, la nostra configurazione è quella top, quindi abbiamo un 17.3 pollici con risoluzione 3840 x 2160 pixel e tecnologia G-SYNC: quest’ultima riesce a sincronizzare il refresh-rate del display con la GPU del notebook eliminando difetti di screen-tearing e saltellamento, in questo modo gli oggetti appaiono più nitidi e il gameplay fluidissimo.

09AcerPredator17

Nulla da dire, ovviamente, per quanto riguarda la definizione, fortunatamente con le nuove versioni di windows il tutto viene gestito abbastanza bene. Ma vale la pena utilizzare uno schermo di questo tipo per un notebook da gaming? Parleremo approfonditamente di ciò nel paragrafo successivo, per adesso vi limitiamo a dirvi che forse la scelta più sensata, se utilizzerete questo portatile soprattutto per giocare, è puntare sul FullHD, nonostante l’hardware, infatti, pochissimi giochi riusciranno a darvi il massimo della fluidità in 4K.

Ottimi anche gli angoli di visuale e la resa generale dei colori, così come la luminosità che ha un’ottima escursione.

10AcerPredator17

Per quanto riguarda l’audio abbiamo ben sei speaker: quattro frontali e due nella parte inferiore che fanno da subwoofer. Un audio 4.2 di tutto rispetto, ricco di bassi, insomma sia in gioco che semplicemente per ascoltare musica da spotify benedirete il comparto audio di questo notebook, decisamente al top.

Gaming

Ma passiamo al piatto forte: il gaming. Abbiamo testato tantissimi giochi e ci siamo divertiti davvero tanto, ma eccovi un po’ di dati relativi ai nostri test più importanti.

  • Star Wars Battlefront: 4k e dettagli alti 35 fps di media, gira bene solo se bloccato sui 30 fps; 1080p e stessi dettagli di prima, 60 fps costanti
  • Fifa 16: 4K e 60fps, tutti i dettagli al massimo, non fa una piega, mantiene i 60 fps.
  • Doom: 1080p, dettagli alti, AA FXAA, Filtro Antisotropico 4x, il tutto a 60 fps stabili; anche in questo caso in 4K il framerate cala molto con gli stessi dettagli, al di sotto dei 30 fps.
  • Project Cars: 4K, dettagli medio-bassi: media di 35 fps, al di sotto dei 30 nei momenti più complicati; a 1080p, dettagli medio-alti con AA alto e Filtro Trilineare, 60 fps stabili senza alcun problema.

Abbiamo provato anche Forza Motorsport 6 e Need for Speed, tutti a 1080p con dettagli medio-alti tengono tranquillamente i 60 fps, faticano in 4K.

08AcerPredator17

Chiaramente non avrete problemi anche a reggere i 4K di definizione con giochi leggermente più datati, tutti quelli provati sono usciti nell’ultimo anno e alcuni di essi negli ultimi mesi, tutti graficamente sono molto pesanti. In fin dei conti non pensiamo valga la pena scegliere un display 4K su una macchina del genere, visto che vi ritroverete a dover abbassare la risoluzione per reggere il massimo della fluidità.

Nulla da dire, quindi, per quanto riguarda le prestazioni in gioco: in FullHD ad oggi non avrete problemi praticamente con nessun gioco, chiaramente se vorrete il massimo della fluidità non potrete configurare il gioco con dettagli ultra, ma attualmente solo le più potenti macchine da gioco fisse sono in grado di farlo.

Consigliamo di guardare la video recensione con i gameplay registrati, in maniera tale da farvi un’idea delle potenzialità di questa macchina.

Software e Prestazioni

Acer Predator 17 arriva con Windows 10 home installato. Ci sono alcuni e interessanti programmi preinstallati da Acer per la gestione del notebook come Acer Care Center, per il checkup e gli strumenti di ripristino, e Acer Dust Defender che permette di tenere pulite le ventole facendole girare nel senso contrario per un breve periodo di tempo.

Software

C’è poi Acer Predator Sense, utilissimo per impostare le macro dei tasti dedicati e visualizzare vari dati come la velocità delle ventole, le temperature, scegliere quali zone della tastiera retroilluminare e creare dei veri e propri profili.

Infine abbiamo Killer Network Manager: la sua funzione fondamentale permette di sfruttare Wi-Fi e Ethernet insieme, potrete infatti decidere di usare l’ethernet per il gaming online e il Wifi per tutto il resto, una soluzione comodissima per ridurre i tempi di risposta, fondamentale nel gaming competitivo online.

L’editing video non ci ha particolarmente stupito. Abbiamo utilizzato i nostri file di test:

  • Adobe Premier Pro effettua il rendering di 3 minuti di video a 1080p a 50fps, senza tagli, con un file audio, in circa 3.30 minuti.
  • After Effects effettua il rendering del nostro file di test in formato AVI, in 10 minuti.

Per quanto riguarda i benchmark, 3D Mark in Time Spy restituisce un ottimo punteggio di 2927, con poco più di 19 fps per il primo test grafico e 16 fps per il secondo. Il punteggio della CPU, invece è di 3329, il tutto è visible all’interno degli screen di questo paragrafo.

Geekbench raggiunge il punteggio di 3009 in single core e 11702 in multicore. L’SSD PCI è davvero velocissimo, abbiamo in lettura sequenziale una velocità di 1798 MB/s, mentre di 917 MB/s in scrittura. Tutti i risultati dei benchmark potete visualizzarli negli di seguito.

Riguardo le temperature, quelle interne sono sui 40 gradi centigradi durante un utilizzo blando, salgono a 60 gradi se iniziamo a compiere operazioni più pesanti come photoshop o premiere pro, infine durante il gaming la CPU può raggiungere anche una temperatura di 90 gradi, il tutto senza andare mai in throttling, e senza che la temperatura interna dia fastidio poggiando le mani sulla tastiera. Ciò dimostra come questo tipo di macchina sia progettata per reggere temperature alte, quindi non abbiate paura.

Batteria

Quando si parla di notebook da gaming la batteria è l’ultimo aspetto da considerare, ma non possiamo esimerci dal parlarne. Qui abbiamo una 88.8 Wh, con un utilizzo da notebook, vale a dire navigazione web, un po’ di photoshop, editing di documenti e operazioni d’ufficio, senza risparmio energetico il portatile riuscirà a coprire le 3 ore di utilizzo, piuttosto poche. Durante il gaming, ovviamente, la durata diminuisce notevolmente, portandovi a circa 1 ora e mezza di utilizzo.

14AcerPredator17

Soprattutto in gioco sconsigliamo di utilizzare la batteria, bisognerebbe tenere il notebook sempre collegato a una presa di corrente, questo perché nel primo caso non avrete il massimo delle prestazioni.

C’è da sottolineare però due aspetti: con il risparmio energetico, utilizzando il notebook per operazioni standard si ha un guadagno di quasi un’ora di utilizzo, senza avvertire un calo delle prestazioni; inoltre il nostro modello ha display 4K, sicuramente l’unità con display FullHD permetterà un utilizzo più prolungato.

Conclusioni

Acer Predator 17 è un portatile da gaming potente e prestante. Sono molte le opinioni riguardo questo tipo di prodotti, si tratta di notebook poco portatili e con un’autonomia scarsa ma vere e proprie workstation, quindi a chi è adatto un portatile del genere?

01AcerPredator17

Sicuramente può essere una manna dal cielo per uno studente che ha necessità di avere un notebook, ma anche di potersi svagare con il gaming, ricordandosi che dovrà portarsi 4Kg sulle spalle e subire l’imbarazzo di aprire un computer poco sobrio in università. Più in generale, chiunque voglia un minimo di portabilità senza voler rinunciare a prestazioni da gioco, può essere un acquirente di questo portatile. Per tutti gli altri, meglio puntare su un computer fisso da gaming più un 2 in 1 dalle buone prestazioni.

Il prezzo di questa macchina parte dai 1600 euro nella configurazione meno potente con processore i5 e 8GB di RAM, fino ad arrivare alla configurazione più potente, quella che abbiamo avuto in test, da ben 3500 euro. Ci sono, ovviamente, varie configurazioni d’intermezzo, ma rimane comunque una spesa importante.

PAGELLA

Display:
9.5
Portabilità:
4
Hardware:
9.5
Software:
9
Batteria:
6
Gaming:
9
Editing Video:
8
Qualità/prezzo:
7
Materiali:
7
Audio:
9.5
VOTO GENERALE:
8

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoWindows si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top