Recensione Xiaomi Mi Notebook Air 12.5: centro al primo colpo

Recensione Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 – Il primo tentativo dell’azienda cinese di entrare nel mondo dei PC, con un ultrabook sottile ed elegante seppur non estremamente originale nel design. Un tentativo che convince nel complesso, senza però mancare di dettagli da rifinire.

Scopriamo questo Xiaomi Mi Notebook Air da 12,5 pollici nella nostra recensione.

Video recensione Xiaomi Mi Notebook Air 12.5

Unboxing

La confezione di Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 è minimale ed elegante, con all’interno solo lo stretto necessario: il portatile avvolto in un foglio in plastica, un foglietto illustrativo in cinese e un caricatore da muro molto compatto, che ricarica ad un massimo di 45W e presenta da un lato l’attacco con presa cinese (per cui è necessario usarlo con un adattatore) e dall’altro un connettore USB Type-C.

Design e Materiali

Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 è un ultrabook che si avvicina molto come design ad un MacBook. Il corpo è interamente in alluminio di alta qualità e ben rifinito, benché tenda a trattenere un po’ lo sporco. La parte superiore è totalmente priva di loghi, in un effetto intrigante ma un po’ anonimo, l’unico logo dell’azienda presente sulla macchina è sotto al display.

xiaomi_mi_notebook_air_05

La caratteristica principe di questo portatile sta tuttavia nella portabilità, che con uno spessore di 1,29 cm e un peso di 1,07 Kg è ai massimi livelli, permettendo di poterlo usare in mobilità senza alcun problema. Una scelta stilistica che però non mi ha entusiasmato è nella tastiera, che vede dei tasti color metallo su metallo in un effetto non particolarmente bello. Il display poi tende ad aprirsi all’inclinazione massima se c’è qualche sobbalzo.

Hardware

L’hardware di questa macchina è ovviamente improntato al risparmio energetico, con una CPU Intel Core M3-6Y30 accompagnata dalla GPU integrata Intel HD 515. Ci sono poi 4GB di RAM DDR3 a 1866 Mhz e la memoria è fornita da un SSD da 128 GB, a cui è possibile affiancarne un secondo in RAID o come semplice espansione di memoria grazie ad uno slot PCI-E aggiuntivo sotto la scocca.

xiaomi_mi_notebook_air_01

A connettività troviamo invece un modulo WiFi 802.11 b/g/n/ac con supporto alla banda a 5 GHz e Bluetooth 4.1, mentre per quanto riguarda l’input/output sono presenti una porta USB 3.0 e una porta USB Type-C sulla destra, mentre a sinistra trovano posto il jack da 3,5 mm e una porta HDMI. Manca purtroppo un lettore di schede SD, un vero peccato per gli amanti della fotografia.

La tastiera ha una corsa ovviamente ridotta, ma la distanza tra i tasti e il fatto che è molto spostata verso l’alto, lasciando ampio spazio per poggiare i polsi sul fondo, garantiscono una buona esperienza di digitazione. I tasti sono poi retroilluminati di bianco, con intensità della luce non regolabile e non sempre uniforme.

Il vero problema della tastierà è però il layout americano, privo di lettere accentate e con i simboli spostati, che per un utente abituato alle tastiere nostrane potrebbe rivelarsi problematico. Se si conosce a memoria la configurazione italiana si può però forzare il riconoscimento del layout italiano via software.

Nonostante questo notebook sia molto compatto, per via della posizione della tastiera il touchpad ha abbastanza spazio e risulta sufficientemente grande e comodo da utilizzare, data anche la buona precisione ottenuta grazie al rivestimento in vetro. Molto comodo per un utilizzo da ufficio, tanto da far dimenticare l’esigenza di un mouse nell’uso di tutti i giorni.

Display e Audio

Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 monta, come lasciava intuire il nome, un display da 12,5 pollici con tecnologia IPS e risoluzione di 1920 x 1080 pixel (FullHD). Il pannello è di buona qualità, con colori brillanti e profondi, risultando della risoluzione giusta per la diagonale del display utilizzata.

La luminosità è regolabile tramite la tastiera ed ha dei buoni livelli minimi e massimi. Anche gli angoli di visuale sono molto buoni, ma il vero problema del display è il vetro protettivo molto riflettente, che ne limita l’usabilità all’aperto.

xiaomi_mi_notebook_air_10

Nella parte inferiore sono presenti due altoparlanti AKG da 1W ciascuno, che garantiscono un’ottima esperienza sonora grazie anche all’equalizzazione software con tecnologia Dolby. Il volume è molto alto, ma dopo la soglia dell’80% si percepiscono delle leggere distorsioni sonore.

Sotto al display è anche presente una fotocamera da 1 megapixel, afiancata da un microfono, buona per delle videoconferenze ma nulla di più.

Software e Prestazioni

Alla prima accensione Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 presenta una versione di Windows 10 region-locked in lingua cinese. La chiave ad essa associata non può purtroppo essere utilizzata per attivare una copia in italiano, dunque per poter utilizzare questo notebook è necessario acquistare una nuova chiave di licenza originale da Microsoft e fare un’installazione pulita.

Per un corretto funzionamento di tutte le periferiche è poi necessario scaricare tutti i driver ufficiali, che potete trovare cliccando qui. Di fatto dunque non sono presenti software preinstallati una volta internazionalizzato il Mi Notebook Air seguendo questa procedura. Un’alternativa risiede però in Linux, dato che ho testato Ubuntu 16.04 in dual boot e tutto funzionava correttamente.

xiaomi_notebook_12_hardware-info

Nel comparto performance ovviamente non ci si può aspettare troppo da un ultrabook, ma per il pure utilizzo da ufficio per cui è pensato se la cava sempre egregiamente senza mai incertezze o rallentamenti, mantenendo una temperatura interna dei core di circa 40°C. Testando dei compiti leggermente più complessi, come filtri o azioni pesanti di editing fotografico, si notano tuttavia dei tempi di esecuzione superiori ad una macchina più performante.

Editing Video

L’editing video non è dunque il pane quotidiano per cui questo Xiaomi è nato, ma è tuttavia possibile lavorarci senza particolari problemi se si tratta di progetti semplici e senza troppi effetti o sovrapposizioni di clip. Durante la renderizzazione di video la temperatura interna dei core sale fino ad un massimo di 65°C. Con i nostri classici file di test non abbiamo comunque ottenuto dei buoni tempi di renderizzazione, come d’altronde ci aspettavamo:

  • Adobe Premier Pro CC effettua il rendering di 3 minuti di video a 1080p a 50fps, senza tagli, con un file audio, in circa 9.33 minuti.
  • After Effects effettua il rendering del nostro file di test in formato AVI, in 16.04 minuti.

Benchmark

Abbiamo ovviamente svolto anche tutti i classici benchmark per memorie, CPU e GPU. L’SSD si è rivelato nella media, mentre gli altri risultati con 3DMark, GeekBench e CineBench non sono ovviamente stupefacenti. Di seguito potete vedere tutti i risultati.

Gaming

Senza giri di parole, questa macchina non è nata per questo tipo di utilizzo. Ciò si vede già giocando a Rocket League, che pur essendo un gioco leggero non è possibile far girare con dettagli alti mantenendo un framerate accettabile. Oltre a questo l’SSD da soli 128 GB non si concilia di per sé con dei giochi AAA molto pesanti.

Temperature

Le temperature esterne percepite non superano mai i 37°C nella parte superiore della tastiera, consentendo di digitare senza percepire eccessivo calore anche nei momenti di stress maggiore. Sul retro al massimo vengono raggiunti i 39°C, che risultano eccessivi nel caso si stia utilizzando lo Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 poggiato alle ginocchia.

Nei momenti di stress maggiore la CPU va in uno stato di throttling per evitare il surriscaldamento, visto che il sistema di raffreddamento è completamente privo di ventole, ma ciò non va ad inficiare particolarmente l’uso basilare per cui questo portatile è nato. Ovviamente però non è possibile utilizzare programmi pesanti in maniera fluida per un periodo continuativo.

xiaomi_notebook_12_3dmark-usage

Batteria

L’aspetto più importante parlando di un ultrabook è la batteria e questo Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 sotto la scocca ne ha una da 37 Wh. In media mi ha portato ad avere 5 ore e mezza di autonomia, con il mio utilizzo classico che vede display al 50% della luminosità, molta navigazione web con anche video su YouTube, editing di documenti ed editing di foto con PhotoShop e una partita veloce a Rocket League dopo pranzo.

Con un utilizzo più intenso durante IFA per montare video l’autonomia è stata invece inferiore alle 4 ore e mzza, mentre con un uso più blando in risparmio energetico ho superato le 6 ore e mezza. Un risultato in definitiva buono, ma che da una configurazione simile avrebbe potuto garantire un po’ di più.

La ricarica avviene tramite la porta USB Type-C e con il caricatore in dotazione richiede poco più di 1 ora. Purtroppo però non è possibile utilizzare power bank o caricatori da smartphone per ricare questo notebook.

xiaomi_notebook_12_batteria

Conclusioni

 

Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 è una macchina ben riuscita, portabilissima ed elegante ad un prezzo molto concorrenziale per ciò che offre. Il pubblico a cui è adatta spazia dall’utente business che si muove molto per lavoro allo studente universitario che ha bisogno di qualcosa di compatto e leggero da portare sempre con sé.

Non si tratta però di un notebook pensato per il nostro mercato, come si intuisce dalla tastiera con layout americano e dal sistema preinstallato solo in cinese, senza contare altre  mancanze come il lettore di schede SD. In definitiva la consiglio, ma solo a chi non ha paura di doverci smanettare un po’ per renderla utilizzabile al meglio. Per l’acquisto Xiaomi Mi Notebook Air 12.5 è disponibile a circa 535€ su TinyDeal.com.

xiaomi_mi_notebook_air_16

PAGELLA

Display:
8.5
Portabilità:
9.5
Hardware:
7.2
Software:
N.D.
Batteria:
8.3
Gaming:
5
Editing Video:
7
Qualità/Prezzo:
9.5
Materiali:
8.7
Audio:
8.5
VOTO GENERALE:
8.3

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoWindows si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top